+39 081 19851621
Piazza R. Beneventano – Napoli

Servizi a 360° per la Prevenzione Incendi

La sicurezza antincendio è uno dei requisiti essenziali ai quali debbono rispondere sia le opere edili che quelle impiantistiche.

Vima offre ai propri clienti una pluralità di servizi per la prevenzione incendi:

  • Progettazione antincendio, inclusi sopralluoghi tecnici completi di valutazioni sullo stato dei luoghi (caratteristiche dimensionali, insieme di persone presenti e tipologia di attività svolta)
  • Analisi dei fattori di rischio incendio ed individuazione dei possibili pericoli per le persone presenti
  • Direzione dei lavori antincendio e verifiche in corso d’opera
  • Dimensionamento e collaudo di impianti antincendio
  • Prova della resistenza al fuoco delle strutture
  • Certificazione degli impianti antincendio
  • Individuazione di tutte le misure antincendio necessarie ad adeguare e rendere conformi le attività ai disposti di Prevenzione Incendi
  • Redazione dei piani di emergenza
  • Progettazione di impianti di rilevazione fumo e gas
  • Progettazione di impianti di evacuazione fumi e calore
  • Progettazione di impianti di spegnimento: idranti e sprinkler ad acqua, a schiuma e ad anidride carbonica
  • Predisposizione di Piani di evacuazione, segnaletica e dispositivi che consentono alle persone presenti di uscire indenni o di essere soccorse in condizioni di sicurezza, e Coordinamento per la Sicurezza.

Vima si occupa anche della gestione di Pratiche Antincendio:

  • Preparazione e presentazione SCIA Antincendio – Segnalazione Certificata di Inizio Attività
  • Pratiche per il rinnovo periodico della conformità Antincendio (ex Rinnovo CPI) o rinnovo certificati antincendio
  • Pratiche per richiesta di nulla osta di fattibilità (NOF)
  • Pratiche per voltura certificato di prevenzione incendi
  • Pratiche per richiesta di deroga
  • Pratiche Amministrative

Tutti i servizi sono svolti garantendo sempre standard elevatissimi e procedure che rispecchino tutte le normative vigenti del settore, in particolare il DPR 246/93 ed il nuovo regolamento di prevenzione incendi D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151.

Le aziende possono richiedere un intervento da parte della Vima per: l’avvio di una pratica di prevenzione incendi da sottoporre alla valutazione da parte dei Vigili del Fuoco; la presentazione della SCIA Antincendio o per la richiesta del suo rinnovo; il progetto esecutivo delle opere di adeguamento

Secondo la normativa vigente, le attività sottoposte ai controlli di prevenzione incendi si distinguono nelle categorie A, B e C, in base alla dimensione dell’impresa, al settore di attività, all’esistenza di specifiche regole tecniche, alle esigenze di tutela della pubblica incolumità, in particolare:

  • nella categoria A sono state inserite quelle attività dotate di ‘regola tecnica’ di riferimento e contraddistinte da un limitato livello di complessità, legato alla consistenza dell’attività, all’affollamento ed ai quantitativi di materiale presente
  • nella categoria B sono state inserite le attività presenti in A, quanto a tipologia, ma caratterizzate da un maggiore livello di complessità, nonché le attività sprovviste di una specifica regolamentazione tecnica di riferimento, ma comunque con un livello di complessità inferiore al parametro assunto per la categoria ‘superiore’
  • nella categoria C sono state inserite le attività con alto livello di complessità, indipendentemente dalla presenza o meno della ‘regola tecnica’

Per le attività in categoria A dell’Allegato I del D.P.R. 151/2011 è previsto che il progetto venga allegato direttamente alla SCIA Antincendio. L’Art. 3 del medesimo decreto prevede, invece, che per le attività classificate in categoria B e C i progetti antincendio debbano essere preliminarmente sottoposti ad una richiesta di valutazione da parte dei funzionari del Comando Provinciale VV.F. competente (“Istanza di valutazione del progetto”).